incontri? scontri… geometrie diverse sulla lavagna del pensiero: cerchi e rombi impregnati d’emozioni… ed eccoci perduti, nel labirintico corso di ambigue asimmetrie… a guardare tutti lo stesso paesaggio e dipingere ciascuno il nostro originalissimo ritratto: il mio? il tuo? ci ispiraimo al mondo ma è di noi stessi che parliamo, sempre, impossibile fare altrimenti… noi! soli! unici possibili soggetti della mano malferma… adesso ti vedo: non dirmi come dipingerti… non servirebbe… è di me che parla la tua immagine… sempre e solo me…

Annunci

13 thoughts on “

  1. MissWild agosto 9, 2006 alle 9:02 am Reply

    mi piace come scrivi…

  2. Inakea agosto 9, 2006 alle 4:48 pm Reply

    è un bel post!
    😉

  3. marcyblog agosto 10, 2006 alle 9:12 pm Reply

    Vero, alla fine, quando sotto qualsiasi forma d’arte o espressione, ci dedichiamo all’altro, in fondo finiamo sempre per raccontare di noi. Auguri per questo neonato blog!
    Marcy

  4. appleg agosto 11, 2006 alle 8:06 am Reply

    bè…mi fai pensare..che siamo forse un pò troppo tutti egocentrici, egosisti? dipingere il volto degli altri ma in realtà dipingere sè stessi…
    si forse si, io lo sono
    gx

  5. lalu5 agosto 11, 2006 alle 9:28 am Reply

    questo blog è un tuffo al cuore..

  6. Mangy agosto 15, 2006 alle 2:06 pm Reply

    …per quanto ci si impegni ad andare verso il prossimo….c’e’ e ci sara’ sempre una parte di noi che tendera’ ad emergere a tal punto da dimenticarci del tutto di chi ci sta accanto…come sarebbe bello potersi capire rispecchiandosi l’uno nell’altro…diventando un’unica emozione…..mangy

  7. Pennybimbi agosto 21, 2006 alle 2:01 pm Reply

    parole migranti e pittoriche

  8. Eva_eva agosto 21, 2006 alle 6:21 pm Reply

    complimenti…
    parole ed immagini che vibrano…benvenuto…

  9. bluvetrosmerigliato agosto 23, 2006 alle 3:40 pm Reply

    la realta’…e’ cio’ che vediamo

  10. aniledaxeka gennaio 10, 2008 alle 3:08 pm Reply

    e…quant’è vero tutto questo!

  11. pecorarossa febbraio 5, 2009 alle 9:17 am Reply

    Mi guardo allo specchio e vedo la tua immagine.
    > Siamo vivi e davanti al camino acceso ci scaldiamo l’anima. Buona giornata:)

  12. IVRAM giugno 3, 2009 alle 9:34 pm Reply

    un pò egocentrico, ma efficace!
    geometrie del pensiero di coppia 😉

  13. MAIA1111 giugno 6, 2009 alle 7:43 pm Reply

    Ma è inevitabilmente così, in ogni incontro in ogni esperienza, oltre all’altro da noi, è sempre noi stessi che incontriamo. Questo non significa non riconoscere l’alterità, ma in essa crescere nel processo di identificazione. Non c’è nulla di negativo, lo trovo bellissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: