Cadono, come petali, le parole
sospinte dal vento gelido delle nostre labbra,
tremanti, impacciate, superflue labbra.

Sbocciano, come ciclamini, le emozioni
nelle vene sottili dei nostri cuori,
sordi, ciechi, sanguigni cuori.

Fremono, come foglie, mille speranze
a drogare i ventri gelidi delle nostre anime,
pazze, stupide, lucenti anime.

Viaggiano, come bimbi, grotteschi occhi
colti nella dolce imboscata degli stessi attimi,
vani, sfuggenti, fragili attimi.

Annunci

31 thoughts on “

  1. GiselleB ottobre 23, 2006 alle 2:21 pm Reply

    pero’… per essere uno che si cimenta poco con la poesia direi, che e’ un bel leggere. bravo

  2. cominciare ottobre 23, 2006 alle 2:34 pm Reply

    …questa vita che ci igrassa
    che ci chiede sempre qualcosa,
    anche quando noi da lei
    non vorremmo nulla

    si, chiacchieriamo….

  3. BeaBeatrix ottobre 23, 2006 alle 3:30 pm Reply

    Cadono come petali…
    o come foglie morte.

    Bea

  4. AnimaEsposta ottobre 23, 2006 alle 7:41 pm Reply

    Cadono come petali o come desideri infranti.

    Sognare e pretendere.

  5. stellavellutata ottobre 24, 2006 alle 12:39 am Reply

    bellissimi qsti versi e le metafore mi sembrano più che azzaccate!hai colto la malinconia ma anche la forza della vita stessa che prima o poi,se decidiamo di vivere e di non chiuderci in noi stessi, ci tocca affrontare!bacino

  6. laCarmen ottobre 24, 2006 alle 9:02 am Reply

    conosco il pezzo..ma non c’avevo mai pensato..

  7. frapita2000 ottobre 24, 2006 alle 9:46 am Reply

    se ti piace ogni forma d’arte, se vuoi, potresti fare un commento ai quadri del mio amico, postati da me, grazie
    ciao, Francesco

  8. albicocca85 ottobre 24, 2006 alle 10:53 am Reply

    grazie per il commento….

  9. Joe69Natta ottobre 24, 2006 alle 10:53 am Reply

    Nonna Rolanda (o Rollanda per chi si fa le canne) vi saluta e si complimenta per il blog assieme a Joe Natta suo fido nipote di sventure musicali…

  10. Mangy ottobre 24, 2006 alle 9:07 pm Reply

    Intensa e piena di ritmo, nell’alternarsi degli aggettivi, che definiscono e chiudono immagini nitide. Emozioni un po’ critiche. Molto bella. Ciao

  11. Sunnyrhyme ottobre 25, 2006 alle 10:57 am Reply

    bella!!!

  12. piccolaelisewin ottobre 25, 2006 alle 12:56 pm Reply

    splendida poesia…

  13. MelasSsa ottobre 25, 2006 alle 2:29 pm Reply

    Parole che viaggiano sul bordo delle emozioni….piccole nuove ali..

  14. VARDAELLENTARI ottobre 26, 2006 alle 9:45 am Reply

    STUPENDA!!!…^__^

  15. victoralfieri ottobre 26, 2006 alle 11:47 am Reply

    E’ emozionante. Un saluto!

  16. gingobiloba ottobre 26, 2006 alle 1:09 pm Reply

    ho letto un po le tue poesie sul blog.
    Una sola parola per descriverle…emozionanti…
    mi hai stupito, davvero

  17. Lallylake ottobre 27, 2006 alle 9:39 am Reply

    E c’è chi dice che si vive di attimi e di emozioni fugaci… Vero. Le nostre anime lucenti e stupide si cibano di questi.

  18. folliedimagia ottobre 27, 2006 alle 10:27 am Reply

    GiselleB mi ha rubato le parole! sei bravo!

  19. scricc ottobre 27, 2006 alle 10:42 am Reply

    Trasformi in parole emozioni.. e le trasmetti, così piene e grondanti di vita..

  20. BeaBeatrix ottobre 27, 2006 alle 12:35 pm Reply

    Rileggevo il sottotitolo del tuo blog “diversa dall’acclamazione popolare”… direi che l’acclamazione popolare l’hai avuta lo stesso, ma da un popolo con molto buon gusto!
    :-p

    Bea

  21. ErikaP ottobre 27, 2006 alle 1:13 pm Reply

    Complimenti per il Blog e grazie di essere passato da me!
    Ciao!

  22. RedCherry ottobre 27, 2006 alle 6:40 pm Reply

    è parecchio imepgnato come blog, tanto…

  23. Dolcelei ottobre 28, 2006 alle 10:48 am Reply

    Gli attimi, sono brevi vero, sfuggenti anche, ma spesso trattengono emozioni bellissime, da ricordare. Sbocciano in un secondo ma vivono a lungo dentro di noi..
    Smacky ^__^

  24. cupiditas ottobre 28, 2006 alle 5:49 pm Reply

    Le parole a volte danno voci a emozioni e certe emozioni nutrono speranze, come fili, come sussurri dell’anima.

  25. nicoleperrone ottobre 30, 2006 alle 2:15 pm Reply

    Complimenti!
    Versi profondi e sensuali.
    Un abbraccio
    Nicoletta

  26. MonaKaBastarda ottobre 30, 2006 alle 4:56 pm Reply

    buonasera caro

  27. vestitadisogno ottobre 30, 2006 alle 5:13 pm Reply

    Scegliere una poesia piuttosto che un’altra è come averla scritta….l’emozione sta nel leggerla attraverso gli “occhi” di qualcun’altro e accorgersi che in fondo non siamo poi così diversi. Tornerò a trovarti.

  28. Eva155 ottobre 30, 2006 alle 8:01 pm Reply

    ti ringrazio per essere passato da me e aver lasciato un commento, se non ti dà fastidio ti ho aggiunto agli amici, il tuo blog è davvero molto bello, magari fossi brava come te nello scrivere poesie…comunque riguardo alla foto giusto stamattina avevo una folle voglia di giocare a beach volley, lo so non sono normale ma partirei per una spiaggia caraibica con pallone da volley sotto il braccio domattina!

  29. shella novembre 23, 2006 alle 6:12 pm Reply

    Fragili senza dubbio, ma non vani…! Ottima lettura.. una visita e un saluto che ricambio con piacere, buona serata.

  30. Laura968 gennaio 8, 2007 alle 11:40 pm Reply

    Molto bravo, complimenti 🙂

  31. SerenityStella aprile 12, 2009 alle 11:28 pm Reply

    Mi sono piaciute queste parole in particolare ” le parole
    sospinte dal vento gelido delle nostre labbra “.
    Complimenti.
    Un saluto.
    SerenityMorgana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: