“V: Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?
P: Almanacchi per l’anno nuovo?
V: Sì signore.
P: Credete che sarà felice quest’anno nuovo?
V: Oh illustrissimo sì, certo.
P: Come quest’anno passato?
V: Più più assai.
P: Come quello di là?
V: Più più, illustrissimo.
P: Ma come qual altro? Non vi piacerebb’egli che l’anno nuovo fosse come qualcuno di questi anni ultimi?
V: Signor no, non mi piacerebbe.
P: Quanti anni nuovi sono passati da che voi vendete almanacchi?
V: Saranno vent’anni, illustrissimo.
P: A quale di cotesti vent’anni vorreste che somigliasse l’anno venturo?
V: Io? non saprei.
P: Non vi ricordate di nessun anno in particolare, che vi paresse felice?
V: No in verità, illustrissimo.
P: E pure la vita è una cosa bella. Non è vero?
V: Cotesto si sa.
P: Non tornereste voi a vivere cotesti vent’anni, e anche tutto il tempo passato, cominciando da che nasceste?
V: Eh, caro signore, piacesse a Dio che si potesse.
P: Ma se aveste a rifare la vita che avete fatta né più né meno, con tutti i piaceri e i dispiaceri che avete passati?
V: Cotesto non vorrei.
P: Oh che altra vita vorreste rifare? la vita ch’ho fatta io, o quella del principe, o di chi altro? O non credete che io, e che il principe, e che chiunque altro, risponderebbe come voi per l’appunto; e che avendo a rifare la stessa vita che avesse fatta, nessuno vorrebbe tornare indietro?
V: Lo credo cotesto.
P: Né anche voi tornereste indietro con questo patto, non potendo in altro modo?
V: Signor no davvero, non tornerei.
P: Oh che vita vorreste voi dunque?
V: Vorrei una vita così, come Dio me la mandasse, senz’altri patti.
P: Una vita a caso, e non saperne altro avanti, come non si sa dell’anno nuovo?
V: Appunto.
P: Così vorrei ancor io se avessi a rivivere, e così tutti. Ma questo è segno che il caso, fino a tutto quest’anno, ha trattato tutti male. E si vede chiaro che ciascuno è d’opinione che sia stato più o di più peso il male che gli e toccato, che il bene; se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?
V: Speriamo.
P: Dunque mostratemi l’almanacco più bello che avete.
V: Ecco, illustrissimo. Cotesto vale trenta soldi.
P: Ecco trenta soldi.
V: Grazie, illustrissimo: a rivederla. Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi.”

(Giacomo Leopardi – Operette Morali)

Annunci

37 thoughts on “

  1. nadezhda gennaio 4, 2007 alle 10:18 am Reply

    che bello…le operette… le ritrovo sempre con piacere…
    un passaggio velocissimo, buona giornata!

  2. raskolnikoff78 gennaio 4, 2007 alle 5:18 pm Reply

    ho avuto la grazia (fortuna o destino o fato) di avere avuto fin ora una bellissima vita. spesso me lo dimentico.

  3. ilcinquedispade gennaio 4, 2007 alle 5:31 pm Reply

    Mi serve un almanacco, grazie!!

  4. Dolcelei gennaio 4, 2007 alle 8:27 pm Reply

    Veramente bella! Meno male che io non faccio proponimenti e neanche bilanci..Mi aspetto tanto e nulla..e mi dico: “sarà quel che sara..”
    Abbraccio ^__^

  5. PV64 gennaio 5, 2007 alle 6:30 am Reply

    Madoooonna, che tuffo al cuore rileggere questo brano…l’ho studiato almeno 25 anni fa!!! Ciao :-DD

  6. Laura968 gennaio 5, 2007 alle 9:42 am Reply

    il gobbetto Leopardi…..era il mio preferito al liceo, il Manzoni e il Foscolo……puah ! un saluto a tolstoj 🙂

  7. salji gennaio 5, 2007 alle 10:02 am Reply

    bello qui

  8. mariagrazia81 gennaio 5, 2007 alle 12:41 pm Reply

    Grande!

  9. Monicanta gennaio 5, 2007 alle 3:05 pm Reply

    Linkato! 🙂 verrò a trovarti quando avrò un pò più di tempo! Ora scappo , il rock ha bisogno di me !Buon week-end!

  10. GiselleB gennaio 5, 2007 alle 4:13 pm Reply

    ho riletto con piacere leopardi… passavo per un salutino… e anche qui c’e’ MG… ma e’ uno spam o cosa? ^_^
    tolstoj, cestinala! dehehe… scherzo

  11. araihc gennaio 5, 2007 alle 4:24 pm Reply

    anch’io mi sballo con l’arte, soprattutto con la musica. mi dà sensazioni che non avrei mai nemmeno lontanamente pensato di poter provare.

    consiglio: se non la conosci scaricati “showbiz” dei muse, spegni la luce, chiudi gli occhi e ascoltala a tutto volume (beh, attento a non rintronarti però! O_o)
    poi fammi sapere!

    P.S. in discoteca mi piace andare se ballo.. e la musica che ballo è quella rock o ska.. altri tipi di musica riesco a ballarli se sono lievemente sbronza.. altri non li ballerei nemmeno se fossi totalmente fatta O_o
    generalmente ci vado per mettere alla prova me stessa, ma è un discorso troppo lungo..

  12. mariagrazia81 gennaio 6, 2007 alle 12:51 pm Reply

    Ho fatto un post nuovo! Ma questo è bellissimo, molto letterario! Mi vieni a commentare?

  13. LaMorrigan gennaio 7, 2007 alle 12:46 am Reply

    uh!! Leopardi!!

    LaM.

  14. bimbas gennaio 7, 2007 alle 2:21 pm Reply

    l’ho riconosciuto dalle prime parole… sarà che lo leggo ai miei alunni quasi tutti gli anni 😉
    bello come sempre
    Maluna

  15. fraleone gennaio 8, 2007 alle 8:39 am Reply

    Credo nella caratterialità dei segni zodiacali ma non credo negli oroscopi che predicono il futuro. E poi…non mi piacerebbe vivere una vita che già si sa come va a finire…la vita è bella perché ogni giorno ti sorprende! Ciao!

  16. utente anonimo gennaio 8, 2007 alle 4:01 pm Reply

    Era da tempo che non leggevo il Leopardi, il mio poeta preferito!
    Che piacere enorme, mi hai fatto…Una bellissima lettura. Sono contenta di aver trovato una persona che ama la letteratura, come me. E’ così raro, ormai! Non ho presente il racconto di Pirandello, vorresti aiutarmi a ricordare? E’ la prima volta che scrivo un racconto…tu che dici? E’ meglio che smetto? Ciao, un abbraccio. Patty

  17. crazyraincloud gennaio 8, 2007 alle 6:08 pm Reply

    adoro le operette morali…

  18. BimbaBraviCCima gennaio 8, 2007 alle 8:06 pm Reply

    Tu mi hai trovata…
    il tuo blog è…è bellissimo.
    Era tanto tempo che desideravo trovarne uno come il tuo…
    Ci sono cose,secondo me,che spesso vorresti fosse possibile tirar fuori direttamente dall’immaginazione,dai sogni,per sringerle davvero…
    Non sparire,
    🙂
    BimbaB.

  19. VARDAELLENTARI gennaio 9, 2007 alle 11:39 am Reply

    Bella questa operetta..Augurissimi (sigh scusa il ritardo,son sempre validi?^_^)…per un 2007 strepitoso stracolmo di ogni bene…

  20. kucciola81 gennaio 9, 2007 alle 10:59 pm Reply

    Sono già abbastanza depressa per i fatti miei, ti prego, non infierire con Leopardi. 😀

    [Il mio blog mi rispecchia?!]

  21. lamiranda gennaio 9, 2007 alle 11:54 pm Reply

    questo post è delicato, è la cosa giusta al momento giusto, emozionante, grazie per la visita al mio blog e per il sorriso che ho trovato nel tuo Miranda

  22. cominciare gennaio 10, 2007 alle 8:38 am Reply

    caro angelo caduto dal cielo…a me quest’anno il cielo mi ha recapitato un lunatico lunario. Così chiedo a te candido serafino come potrò mai aspettare che questo anno passi veloce e innoservato?

  23. FataAlchechengi gennaio 10, 2007 alle 10:15 am Reply

    Splendida citazione, per un inizio d’anno!!!
    Eccomi qua, son passata a trovarti!!!

  24. 1sognoxdomani gennaio 10, 2007 alle 1:54 pm Reply

    e se un giorno venissi a Recanati e io e il mio ragazzo ti facessimo compagnia? gia’ stato? è piccola ma invitante. Ti viene voglia di svaligiare tutto. E’ un inno a Leopardi. Dovrebbe diventare citta’ mondiale della poesia da qui a breve. che ne dici? postilliamo?

  25. tolstoj76 gennaio 10, 2007 alle 2:24 pm Reply

    ci sono stato da piccolo: impossibile dimenticare la casa, la libreria e i manoscritti delle poesie… e poi la piazza e la siepe che limitava lo sguardo verso l’infinito… tornerei volentieri… 🙂

  26. arsomnia gennaio 10, 2007 alle 5:41 pm Reply

    Grazie, non la conoscevo 🙂

  27. Secretly gennaio 10, 2007 alle 10:39 pm Reply

    la mia vita, io la rivivrei altre mille volte, a patto di non ricordarla.
    Rivivrei anche i momenti più bui e disperati, perchè se non ci fossero questi, la gioia non avrebbe senso.
    Amiamo il sole perchè esiste la notte.

  28. nevara gennaio 11, 2007 alle 9:43 am Reply

    bellissima, quanti ricordi… tra i banchi di scuola e non solo, poi questa è davvero splendida io ho sempre studiato e ricercato quanto possibile su leopardi… un poeta melanconico e maestro di un amore ricco di passione e delirio…

  29. pulcenana gennaio 11, 2007 alle 9:50 am Reply

    de gustibus…

  30. utente anonimo gennaio 17, 2007 alle 6:19 pm Reply

    La lettura del passo del Leopardi ha evocato in me ricordi melanconici… lo zucchero filato alle giostre, il primo amore, il sole settembrino che illude la morte dell’estate, l’odore della pioggia, il colore secco delle foglie, le partite di scopone….l’unico amico inseparabile del periodo della verità.

  31. Mo1971 gennaio 19, 2007 alle 5:29 pm Reply

    splendido…
    un abbraccio
    Monica

  32. Harion gennaio 30, 2007 alle 7:51 pm Reply

    ho l’esame sulle “operette” il 23 febbraio (insieme al Sangirardi e “i dialoghi dei morti” di Luciano)
    Sayonara!

  33. blowersdaughter marzo 16, 2007 alle 2:42 pm Reply

    wow era uno dei miei passi preferiti!

  34. Athropos marzo 16, 2007 alle 5:24 pm Reply

    Mi ricordo ancora il mio prof. d’italiano che per la prima volta ci chiese di recitare a coppie questo dialogo…imperdibile; perché ognuno ci mise il suo pensiero…ed erano tutti diversi…

  35. danyitaly marzo 17, 2007 alle 8:00 pm Reply

    WOW! QUASI QUASI NON ESCO PIù!!!

  36. saltonelvuoto marzo 21, 2007 alle 3:28 pm Reply

    toh,questa l’ho recitata alle elementari!;)

  37. SLec ottobre 1, 2009 alle 1:29 pm Reply

    peccato che la scuola ce lo renda antipatico, poi lo leggi e capisci che è un grandissimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: