Oscure caverne del mio cuore,
quale mano v’ha dipinte di grafiti misteriosi?
osando tramandare l’osceno racconto dell’Amore?

Amore, che sfuggi come vento,
e in oceani di lacrime asciughi ogni speranza,
mai pago di vite sanguinanti trafitte di dolore.

Perchè t’ho scelto come Dio?
Io, blasfemo miscredente,
di te solo, infido immortale, non oso dubitare.

Neppure il tradimento mi convice ad obliare la speranza,
e la litania ammaliante della tua favola bugiarda
soffia come zefiro tra moniti impotenti della ragione.

Punisci l’arida genia di chi s’è arreso, il fanatismo bieco dell’iniquo inquisitore.
I celesti numi dell’Olimpo avevano a cuore gli eroi che li servivano
e bruciavano fianchi di giovenche sui bracieri fumanti degli altari.

Ma tu, bestia avida di sangue, cosa fai per rispettare i tuoi fedeli?
Come perfido leone, posseduto dall’odore della preda,
sbrani il servitore e così pure chi ti osteggia.

Solo aria tetro Amore,
e vento freddo, foriero di paure, nelle
oscure caverne del mio cuore.

Nota:
E’ stata Nicoletta Perrone (autrice conosciuta su Splinder) a propormi di scrivere una poesia per l’”Antologia del concorso emozioni”, presentata pochi giorni fa al salone del libro di Torino. L’ho fatto senza impegno e con poche speranze. Intanto, perchè non mi ritengo un poeta (preferisco di gran lunga la prosa), e poi perchè non credo molto nell’ispirazione a tema (il concorso suggeriva una traccia precisa). A quanto pare, però, il risultato è piaciuto. Così, i miei “versi” sono finiti tra quelli pubblicati e, senza volerlo, mi sono ritrovato in veste di “autore” (qui le virgolette sono proprio d’obbligo) nella convulsa chermesse fieristica del Lingotto. Il libro, m’è sembrato di capire, sta avendo un buon successo e, visto che nel mio caso si tratta di un esordio, non posso che esserne contento. Cedo, dunque, la parola ai lettori: si accettano complimenti, critiche, commenti, offese persino! Tutto fuorchè silenzio: il sogno di queste pagine è una fede smisurata nelle parole, quelle figlie illegittime che, dopo il parto della mente, acquisiscono, in seguito ad un’inquetante metamorfosi, vita propria.

Annunci

51 thoughts on “

  1. shadysun maggio 15, 2007 alle 3:46 pm Reply

    bella ‘st’immagine della favola bugiarda. Intensa la poesia. E coinvolgente, un pò di più ogni verso che leggi.

    in bocca al lupo per le tue scritture e a rileggerti sul blog

    Francesca

  2. Dolcelei maggio 15, 2007 alle 3:53 pm Reply

    Se ti dicessi, che è bellissima, che mi sembra normale e logico che sia stata pubblicata, perchè tu scrivi bene e te lo meriti..Insomma Complimenti!!! Un abbraccio all’autore più affascinante che io conosca..bacino ^_^

  3. AutostimaF maggio 15, 2007 alle 5:11 pm Reply

    Non ci sarebbe motivo per fare insulti… considerando che ciò che hai scritto è molto bello e degno di esser reso pubblico. Intenso il senso celato nelle parole… Bravo! e.. si dice in questi casi, Auguri..! 😉

  4. MlleSatin maggio 15, 2007 alle 6:55 pm Reply

    complimenti…

  5. HachiJol maggio 15, 2007 alle 10:14 pm Reply

    ….lhai davvero scritta tu?O__o non mi stupisce ke abbiano scelto di inserirla tra gli altri versi…davvero bella….

  6. princess06 maggio 15, 2007 alle 10:40 pm Reply

    Mi colpisce il senso e la percezione dell’Amore che qui esprimi in un modo molto articolato e ,direi,contrapposto,seppur unificante
    Quindi Amore attuale ,sebbene racchiuso in un racconto che sembra antico,che viene necessariamente tramandato
    Quindi Amore che chiede vittime a sè ,ma poi fugge incurante nel vento
    Quindi Amore che è speranza continua e la ragione ad esso fa inchinare
    Così Amore che è bestia avida e sanguinaria
    Amore nel tuo cuore come vento freddo che impaurisce

    E’ un brano poetico che condensa in sè molti aspetti dell’Amore,privilegiandone uno,quello doloroso e distruttivo,o almeno a me sembra
    Lo stile letterario è aulico e ricercato,comprensibile dopo attenta rilettura
    Complimenti:il tuo sforzo è stato premiato !

  7. saltonelvuoto maggio 15, 2007 alle 10:42 pm Reply

    sì sì,approvo.tranne il primo punto interrogativo,che spezza la frase:P

  8. sofyshokking maggio 16, 2007 alle 7:26 am Reply

    anche tu a torino? bella l’atmosfera, nevvero? e soprattutto bellissimo andarci come autore……direi impagabile!

    è davvero così? cioè hai scelto l’amore come unico DIO della tua vita? sei un uomo passionale? è una vita che ne cerco uno….ma poi sotto le parole, nulla…..

    xxxxSOFY

  9. infinityfuture maggio 16, 2007 alle 10:06 am Reply
  10. nicoleperrone maggio 16, 2007 alle 10:24 am Reply

    Carissimo, un’opera ben scritta questa tua, che meritava di essere inserita tra le pagine della meravigliosa antologia.
    Complimenti!
    Un abbraccio, a presto

    Nicoletta Perrone

  11. LadySouls maggio 16, 2007 alle 11:02 am Reply

    Lo scopo del concorso era esprimere le proprie emozioni, sia in poesia sia in prosa. Avresti potuto scrivere un breve racconto?
    Complimenti per la tua opera, si respira l’emozione dell’autore.

  12. venus4 maggio 16, 2007 alle 12:26 pm Reply

    Hanno detto tutto.
    Non farei che ripetere, ma una cosa te la dico mi piace questa poesia, nella sua crudezza e realtà, ma per fortuna l’amore si ciba anche di piccole cose che lo fanno crescere e stare in buona salute.
    Anche se a volte porta con sè una fiala di dolore che prima o poi ti farà bere.
    Ciao un bacione ed un abbraccio.

  13. NinfaTeti maggio 16, 2007 alle 1:05 pm Reply

    Hai un modo di scrivere così introspettivo che è quasi impossibile non coinvolgersi…

  14. cominciare maggio 16, 2007 alle 1:51 pm Reply

    come non essere qui a congratularmi con te!! la tua abilità e la tua sensibilità sono evidenti. per quanto come sai bene anch’io sono più vicina alla prosa. L’amore è molte cose, misurasi con lui è sempre una battaglia …a volte si trasforma in un delitto. hai scelto un tema difficile con il quale misurarsi ..uno di quei temi che si può affrontare solo un “pezzo” alla volta.

  15. Stre maggio 16, 2007 alle 2:08 pm Reply

    Togli le parole,usando le parole..bravissimo,sono felicissima per te

  16. GiselleB maggio 16, 2007 alle 3:16 pm Reply

    complimenti! un bacio strameritato, ciao

  17. robcapponi maggio 16, 2007 alle 3:31 pm Reply

    mi piace! ha una sua indubbia potenza e si può ancora ascoltare l’eco di una feroce battaglia d’amore..

  18. utente anonimo maggio 16, 2007 alle 5:44 pm Reply

    Oggi l’ho riletta:mi associo ai complimento…ti abbraccio
    Eidedie

  19. Jauja maggio 16, 2007 alle 9:40 pm Reply

    beh…io sono una vecchia fan….che potrei dire se non che ti meriti questo successo?

    Un bacio, La Dama

  20. flamboyant maggio 17, 2007 alle 11:30 am Reply

    L’amore è il nostro baluardo, se perdiamo quello tutto è perduto.
    E come vedi, aver Cantato (perchè questa è proprio una lirica) l’Amore ti ha portato fortuna.
    Ciao

  21. unheimlichkeit maggio 17, 2007 alle 12:50 pm Reply

    Mi viene in mente che tutti gli dei sono sempre un po’ invidiosi…

    Complimenti per la poesia che, per quanto sia senz’altro densa, “tradisce” forse un pochino la predilezione per la prosa del suo Autore.

    A presto…

  22. angelikaramella maggio 17, 2007 alle 2:27 pm Reply

    Mi complimento davvero vivamente e sinceramente con te caro Angelo. ;-)Felicissima di sapere che i tuoi meravigliosi versi sono stati messi in luce come meritano. Complimenti, inoltre, all’autrice Nicoletta Perrone per la scelta;-)Ti abbraccio dolcemente Angelo…*::Angelika::

  23. dipcadeave maggio 17, 2007 alle 2:31 pm Reply

    complimenti.. piccoli poeti (prosatori) crescono…

  24. xxxstellaxxx maggio 18, 2007 alle 10:29 am Reply

    Anke le tue poesie sono molto belle… mi piace come scrivi, a presto.

    Isabel*

  25. Jenijhel maggio 18, 2007 alle 1:30 pm Reply

    è stupenda *_*
    se scrivi così su comando (traccia stabilita) non oso immaginare cosa scrivi se sei libero di far volare il pensiero oltre i limiti della normalità noiosa ed inquietante della vita di tuti i giorni!
    Bravissimo! ^^

  26. unestatediversa maggio 18, 2007 alle 3:54 pm Reply

    Complimenti! per tutto quello che pensi e che dici 😉

  27. morfeus77 maggio 18, 2007 alle 4:04 pm Reply

    ….” Amore, che sfuggi come vento,
    e in oceani di lacrime asciughi ogni speranza,
    mai pago di vite sanguinanti trafitte di dolore….” rendi plastico quello che scrvi complimenti

  28. bacimorsiesorsi maggio 18, 2007 alle 4:17 pm Reply

    ti auguro sia la prima di una lunga serie, e sigillo questo augurio con un bacio. Ciao Lu

  29. utente anonimo maggio 18, 2007 alle 4:39 pm Reply

    BRAVO! BIIIS!
    ne vogliamo ancora…!
    polepole

  30. arsomnia maggio 19, 2007 alle 2:15 pm Reply

    .. eh, chi scrive – non so per quale arcano motivo – si schermisce sempre un pò (non sono all’altezza, non ho scritto granchè bene, gli altri scrivono meglio di me.. e via di questo passo.)

    La tua lirica è piaciuta. Questa è l’unica verità. Significa che qualcosa ha trasmesso. Significa che ha un suo stile. Insomma, ha parlato ha chi l’ha letta…
    Auguroni e continua così (se ti piace scrivere in prosa, perchè non hai proposto una prosa??) 😉
    Ars

  31. sabbiaEneve maggio 19, 2007 alle 4:42 pm Reply

    … e l’hai fatto senza impegno 🙂
    … e preferisci la prosa alla poesia :))
    una piccola soddisfazione per non desistere mai
    bravo, complimenti!!!

  32. piggymiss maggio 20, 2007 alle 7:10 pm Reply

    …devi assolutamente continuare, non desistere mai perche’ sei bravo…molto. Complimenti!

  33. pinkypinky maggio 20, 2007 alle 9:09 pm Reply

    hei……senza parole!!!!

    Complimenti davvero…poeta e scrittore!!

    continua…..;-)

  34. Cinicasaffo maggio 21, 2007 alle 9:38 am Reply

    molto intensa, palpabile

  35. LadySouls maggio 21, 2007 alle 1:58 pm Reply

    Passo per un saluto e per augurarti un buona settimana!
    🙂

  36. Dolcelei maggio 21, 2007 alle 9:28 pm Reply

    Un affettuossimo bacio..e buona settimana!!! ^_*

  37. xxxstellaxxx maggio 21, 2007 alle 10:23 pm Reply

    Passavo di qua… ho già commentato la stupenda poesia, pensavo… visto ke ti è venuta così bene, nonstante “l’ispirazione a tema”, perké nn provi a scriverne un’altra magari per come la senti tu? Fa piacere leggerti…
    A presto.

    Isabel*

  38. santafede maggio 22, 2007 alle 1:09 pm Reply

    mi piacciono i classici russi, quindi sono venuta a sbirciare!!!
    eheheh

  39. ilcinquedispade maggio 22, 2007 alle 4:14 pm Reply

    Ciao, scusa se ti rispondo con ritardo, solo che è proprio una vera impresa riuscire ad accedere a internet.
    Bellissima la poesia, tu come stai?
    Il cinque di spade

  40. xxxstellaxxx maggio 23, 2007 alle 5:11 am Reply

    Nell’attesa di rileggerti ancora con piacere, ti ho linkato, così mi sarà più facile tornare… un bacio.

    Isabel*

  41. novadiana maggio 23, 2007 alle 10:06 am Reply

    Effettivamente gran bella poesia

  42. alebenfenati maggio 28, 2007 alle 12:30 pm Reply

    wow!

  43. Orsastella maggio 30, 2007 alle 3:11 pm Reply

    L’ho pensato la prima volta che ho letto la tua poesia, e rileggendola mi sembra ancora un paragone sensato, quello con il poetare di Carducci. Come molte altre persone ti auguro di avere presto un’ispirazione che ti porti a scrivere in versi, ampliando così le tue già grandi capacità espressive. 🙂 Orsa

  44. ZetaH giugno 2, 2007 alle 1:27 pm Reply

    la tua poesia è davvero stupenda. sono senza parole. posso rubartela?

  45. BellaDiGiorno giugno 2, 2007 alle 3:37 pm Reply

    Bellissima ed inoltre sono lusingata di sapere che sono stata la fonte della tua ispirazione poetica.
    E’ così romantico tutto ciò 😉

  46. LAfricanA giugno 6, 2007 alle 4:16 pm Reply

    che dire….
    una piacevole sorpresa!!

  47. Dracena luglio 8, 2007 alle 8:08 pm Reply

    non so che dire…sentimenti contrastanti si sono mescolati alle tue parole…bella,bella davvero…
    i miei più sentiti complimenti…e scusa se non ci sentiamo da un pò… un bacio e un abbraccio
    Carlotta

  48. IrinaP luglio 18, 2007 alle 10:03 am Reply

    Ti avevo già scritto… che leggevo tra i girasoli scoprendo una poesia diversa dal solito… vieni a leggere qualche commento anche da me a proposito del manuale di mari.
    Non ti offendere, sai che preferisco minor ricercatezza lessicale e versi che vanno dritti al punto. Oppure poesie ermetiche o di meditazione come gli haiku della tradizione nipponica. Un bacio

  49. utente anonimo maggio 16, 2009 alle 11:07 am Reply

    Dovresti scrivere meno da 800..

  50. tolstoj76 maggio 16, 2009 alle 11:28 am Reply

    chiunque tu sia è vero, sto già provvedendo… 🙂

  51. cedro settembre 11, 2012 alle 11:37 pm Reply

    Sono delle stupende proposte che non si devono mai rifiutare…
    È un tormentone …come vedi , sei un poeta a tua insaputa. Se non commento la poesia è perché non c’è niente da commentare.
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: