“ (…) “Quanti ne hai uccisi?” domandò a se stesso. “Non lo so. Credi di avere il diritto di uccidere chiunque? No. Ma sono costretto a farlo. Quanti di quelli che hai uccisi erano veri fascisti? Pochissimi. Ma sono tutti il nemico, alle forze del quale opponiamo le nostre forze. (…) Non lo sai che è male uccidere? Sì. Ma lo fai ugualmente. Sì. E sei sempre assolutamente convinto che la tua causa sia giusta? Sì. E’ giusta”, egli disse a se stesso senza riuscire a rassicurarsi, ma con orgoglio. “Io credo nel popolo e nel suo diritto di governarsi come crede. Ma non devi credere nel diritto di uccidere. Devi uccidere per necessità, ma non devi crederci. Se ci credi allora tutto è sbagliato. (…) io non voglio contare la gente che ho ammazzata come trofei di caccia o di una faccenda disgustosa come le tacche su un calcio di fucile. Ho il diritto di non contarli e ho il diritto di dimenticarli. No” disse a se stesso. “Tu non hai il diritto di dimenticare nulla. Non hai il diritto di dimenticare nessuna cosa o di diminuirla o di alterarla.””

(Ernest Hemingway – Per chi suona la campana)

Così Ernest Hemingway narra i dubbi di Robert Jordan, protagonista di uno dei suoi romanzi più memorabili. La trama si dipana attorno ad un’azione di sabotaggio durante la guerra civile Spagnola che vede opposte le truppe repubblicane e quelle del generale Franco. Robert è un intellettuale americano partito volontario per la Spagna. Non è un marxista ma crede nel popolo e nel suo diritto si governo, nella libertà e nella ricerca della felicità. Ed è disposto ad uccidere per una società più giusta. Lo fa con rimorso e tormento ma in nome di qualcosa di grande. Così si eleva l’Uomo, così conquista la civiltà: passando per la barbarie, impantanandosi nelle atrocità commesse in nome di opposte fedi politiche. Hemingway è testimone attento e solerte: seziona meticolosamente la guerra svelandone l’orrore. Lo fa con semplicità, acutezza, passione, usando un linguaggio essenziale e perfetto, folto di dialoghi indimenticabili. “Per chi suona la campana” è un volume immancabile nella biblioteca di ogni appassionato, un’opera unica e coinvolgente che riesce a scuotere sin nel profondo. Impossibile ignorare come nel tormento del protagonista si rifletta la mente misteriosa dell’autore, artista maturo e fragile, punto di riferimento imprescindibile per gli scrittori di ogni tempo.

Annunci

50 thoughts on “

  1. Pdesideria dicembre 20, 2007 alle 1:36 pm Reply

    …complimenti…
    Per chi suona la campana…
    è un libro che ho letto un po di tempo fa…forse troppo, meriterebbe di essere, (da parte mia) riletto. 🙂

    Un saluto e un Augurio di Buon Natale.
    Ciao.

  2. samyna dicembre 20, 2007 alle 3:15 pm Reply

    Ti auguro una pioggia di stelle cadenti, per poter esprimere ed esaudire i tuoi desideri più grandi! BUON NATALE!….un besito

  3. MusaCalliope dicembre 20, 2007 alle 8:01 pm Reply

    L?Associazione Culturale Musa Calliope, augura un sereno

    Un caro saluto dal Presidente

    Nicoletta Perrone

  4. Aenima1 dicembre 20, 2007 alle 10:30 pm Reply

    Un dolce abbraccio a te anima per un Natale sereno e pieno di calore e che questo giorno sia di esempio non solo per il giorno stesso ma per tutto l?anno che sta per arrivare, buon 2008 con affetto Mariaelena

  5. giorelli dicembre 21, 2007 alle 9:22 am Reply

    A
    chi
    ama
    dormire
    ma si sveglia
    sempre di buon
    umore. A chi saluta
    ancora con un bacio. A
    chi lavora e si diverte di
    più. A chi va in fretta in auto, ma
    non suona ai semafori. A chi arriva
    in ritardo ma non cerca scuse. A chi spegne
    la televisione per fare due chiacchere. A chi è
    felice il doppio quando fa a metà. A chi si alza presto
    per aiutare un amico. A chi vede nero solo quando è buio.
    A chi non aspetta Natale
    per essere
    più buono
    AUGURI
    DI UN BUON NATALE 2007

    Da domani sono in ferie ma…inutile dirti che aspetto una telefonata di auguri a Natale……:))))
    Bacio
    Alex

  6. pinkypinky dicembre 21, 2007 alle 1:24 pm Reply

    Spero tu possa trascorrere questi giorni serenamente
    con il calore degli affetti più cari.
    Con vero sentimento.
    Solo questo. Che poi è tutto.
    Tutto il resto è un "di più".

    Buon Natale!

  7. Chya dicembre 22, 2007 alle 3:39 pm Reply

    Ne approfitto ora… Tanti auguri di buon Natale a te e a tutti i tuoi cari!
    Un abbraccio!
    Chiara

  8. lamagia dicembre 22, 2007 alle 9:40 pm Reply
  9. Aenima1 dicembre 23, 2007 alle 1:33 pm Reply
  10. minidoll74 dicembre 23, 2007 alle 8:13 pm Reply

    BUON NATALE E BUON ANNO !!
    CIAO A PRESTO!!!

  11. lafantasianata dicembre 24, 2007 alle 10:31 am Reply

  12. tothe2046 dicembre 24, 2007 alle 11:34 am Reply

    Blog efficace…. un saluto, sono passata a trovarti…

    ciao Tothe2046

  13. raffapiccinni dicembre 24, 2007 alle 3:16 pm Reply

    >img src=”http://www.thebags.it/pz_img/BD639—Frustami-bastardo.jpg”>

  14. raffapiccinni dicembre 24, 2007 alle 3:17 pm Reply

    cazzarola ho sbagliato!!!! ci riprovo:

  15. Aglariel dicembre 24, 2007 alle 6:11 pm Reply

    ciao!!!
    grazie per avermi invitata a visitare il tuo blog…è davvero bello^^
    tantissimi auguroni di buon natale!
    un baciotto
    *Stella*

  16. missexy dicembre 25, 2007 alle 3:03 pm Reply

  17. venus4 dicembre 25, 2007 alle 8:55 pm Reply

    Sai, in fondo la guerra non è andata proprio così Papino mi raccontava che favano fuggire gli ebrei, e che non hamai ucciso nessuno, forse in Italia eravamo un pò più buoni (come al solito) mi diceva che quando non c’erano i mangiacrauti loro aiutavano le persone…….
    questo erano i soldati nostri,…
    Un bacio e buon Natale

  18. Eternity00 dicembre 26, 2007 alle 10:47 am Reply

    Tanti, tantissimi auguri! Un abbraccio

  19. MZT dicembre 27, 2007 alle 11:27 pm Reply

  20. odaliscasicula dicembre 28, 2007 alle 6:57 am Reply

    Auguri, per un 2008 traboccante di gioia.
    Odalisca

  21. pinkypinky dicembre 28, 2007 alle 7:58 am Reply

    Per il nuovo anno mi basterebbe esserci ancora
    poi ci penserei io a viverlo pienamente.
    Come sempre.Più di sempre.
    Per chi come me ama troppo la vita
    e non finirà mai di sorprendersi.E di sorprenderla.
    Grazie per la bellissima condivisione.

    Buon Anno !

  22. sorgeredelsole dicembre 28, 2007 alle 9:08 pm Reply

    tanti cari auguri..un anno pieno di pace…

  23. Aenima1 dicembre 29, 2007 alle 2:03 pm Reply

    Auguro a tutti voi Anime Elette, un Anno pieno di Eclisse con tutto il mio cuore – Aenima1 – Mariaelena

  24. Donnaerotika dicembre 29, 2007 alle 4:55 pm Reply

  25. aicha78 dicembre 29, 2007 alle 5:59 pm Reply

    non sono molto brava con le parole….nè a scaricare immagini fantastiche ..ma…Auguri per tutto, un bacio, Grazia.:-)

  26. Eliseablue dicembre 30, 2007 alle 1:27 am Reply

    Buone feste
    con
    Le parole del cuore
    Elisea

  27. darthtess dicembre 30, 2007 alle 5:18 pm Reply

    Bellissimo questo blog, una vera “ventata letteraria”…
    Grazie per avermi invitata a passare!
    Saluti
    Paola

  28. dolcementeme dicembre 30, 2007 alle 9:30 pm Reply

    Eccomi qui, a leggere i tuoi pensieri che da tempo guidano i miei…
    Sono tornata con la stima e l’ ammirazione che ho sempre avuto e rinnovo giorno dopo giorno per te…
    abbiamo una sacher da dividere ricordi??hihhi sciau, la Befana

  29. lafantasianata dicembre 31, 2007 alle 11:17 am Reply

  30. abby77 dicembre 31, 2007 alle 2:09 pm Reply

    auguri di un felice anno nuovo!!!

  31. balacobaco dicembre 31, 2007 alle 2:34 pm Reply

    Sono passata per farti gli auguri. Ti auguro un Buon Anno, vissuto con serenità e intensità.

  32. raffapiccinni dicembre 31, 2007 alle 2:55 pm Reply

    aspetto da tempo immere.. tuoi commenti ai miei graffianti racconti del taxi!!! aime ti sei dimenticato di me!! intanto però ti auguro BUON ANNO!!
    ciao – r

  33. Ambra89 dicembre 31, 2007 alle 4:05 pm Reply

    grazie per essere passato dal mio blog!
    per la cronaca…non andrò più a Budapest,ma a Berlino! XD

    buon anno! baci

  34. DamnedFairy84 dicembre 31, 2007 alle 5:00 pm Reply

    Arduo e superfluo riuscire a fare un commento più acuto su Hemingway: avendo letto molti libri sulla tematica guerra (intendo romanzi o saggi) moderna e datata, credo che l’uccisione in nome di un ideale comunque è una barbarie: nessuno ha la facoltà di uccidere o di decidere chi vive e chi muore. Democrazia non vuol dire portare guerra ma ristabilire la pace e, onestamente (a parer mio) credo che scatenare e combattere guerre sia il mezzo più semplice e facile per portare democrazia che dovrebbe invece derivare da un dialogo costruttivo tra tutti gli schieramenti. Viosione alquanto utopica, lo ammetto, ma è quello in cui credo e sempre crederò!

  35. tolstoj76 gennaio 3, 2008 alle 8:23 am Reply

    DamnedFairy84: sono d’accordo con te, del resto la storia, anche recente, dimostra che tutti i tentativi di esportazione violenta della democrazia sono falliti; le idee devono penetrare nei cuori lentamente e i popoli devono avere il tempo di farle proprie.

    Approfitto per ringraziare tutti quanti per gli auguri che ricambio affettuosamente! Continuate a leggermi nel 2008 🙂

  36. ClaireLawliet gennaio 3, 2008 alle 3:59 pm Reply

    bellissimo questo intervento, e toccanti le parole di hemingway: attualissime anche se scritte in circostanze diverse più di un secolo fa..la recensione è bellissima..ho in casa parecchi libri di questo scrittore, e mi sa proprio che sia venuta l’ora di darci un’occhiata!!
    ps. sono passata come vedi, e il tuo blog mi è piaciuto molto: intelligente ed interessante, pieno di cultura e commenti..credo che tornerò!
    ciao!

  37. 1Marcia90 gennaio 3, 2008 alle 4:42 pm Reply

    Un po difficile da comprendere..forse sono ignorante in merito..è vero mi piace scrivere..ma scrivo di me,delle mie emozioni..di quello che mi capita..anche se spesso mi si ” rimprovera” di essere incomprensibile..comunque sia grazie del PVT..Ale.

  38. PiccolaLuise gennaio 3, 2008 alle 4:42 pm Reply

    accetto il tuo invitto a leggerti e scopro molto interessante ciò che proponi soprattutto quando si tratta di cose che nobilitano l’uomo…
    sono contraria ad ogni forma di morte, io sono per la vita…mi ha sconvolto la storia di un condannato a morte dai fascisti… noi non possiamo arrogarci il diritto di uccidere, neanche per una giusta causa…
    nel mio blog ho postato una poesia di H. Hesse proprio: “VERSO LA PACE”
    Ciao

  39. GildaThatIAm gennaio 4, 2008 alle 12:44 am Reply

    Hemingway… dovrei avere i 49 racconti, me lo ha regalato mia madre ma non l’ho mai letto.. Le ultime frasi che hai riportato qui sono davvero belle.. Mi sa che mi hai dato lo stimolo per iniziare a leggere Hemingway!

  40. Danika84 gennaio 4, 2008 alle 8:48 am Reply

    Felice anno nuovo

  41. Bilitis gennaio 4, 2008 alle 6:30 pm Reply

    Ho apprezzato la tua critica a “Per chi suona la campana” perchè il personaggio del libro, che lessi da adolescente, mi coinvolse e coinvolge tutt’ora. Rappresenta il guerrigliero, il combattente, colui che ha un credo politico e che, in base a questo, a volte supera la propria “pietas” convinto – o volendo credere – di raggiungere per se e per gli altri qualcosa di meglio: un mondo migliore. Ma anche questa è un’utopia inquanto non si può prescindere, dalla vita degli altri, dall’umanità degli altri, dalla morte degli altri. Forse, è quanto capitò ad Hemingway, che pure visse le storie narrate in prima persona, creando un personaggio anche di se stesso, prova ne sia la sua tragica fine. Ma è davvero rimasto con il suo stile secco, giornalistico, quasi visivo, un modello per gli scrittori contemporanei.
    Un saluto e a presto, tornerò a trovarti volentieri.

  42. tolstoj76 gennaio 7, 2008 alle 8:39 am Reply

    Bilitis: quella che pone Hemingway è una questione attualissima; è giusto cercare di esportare i valori in cui si crede con la guerra? combattere significa pagare un prezzo smisurato e il risultato è spesso imprevedibile; la guerra non si ferma alla trincea, coinvolge innocenti, tira fuori il peggio degli uomini; le recenti esperienze dimostrano inoltre che la tanto propugnata difesa dei valori umani non è altro che un battaglia di interessi meramente economici.

  43. goccedipensieri gennaio 11, 2008 alle 1:30 pm Reply

    E’ molto interessante…. avrei bisogno di più tempo per leggerlo on più attenzione e calma….
    prometto di farlo prestissimo….
    😉

  44. donburo gennaio 14, 2008 alle 12:44 pm Reply

    L’ho letto poco tempo fa con la curiosità di sapere qualche cosa sulla guerra civile spagnola… meraviglioso… le ultime 150 pagine penso di averle lette in due giorni…

  45. dhPhD gennaio 15, 2008 alle 6:33 pm Reply
  46. phabia gennaio 18, 2008 alle 8:52 am Reply

    passare dalle tue parti è sempre un piacere…

    🙂

  47. Ciuffaldino gennaio 30, 2008 alle 12:14 pm Reply

    mi sta simpatico ernest. avrai letto fiesta immagino. nn male vero?

  48. stradaparallela febbraio 26, 2008 alle 11:21 am Reply

    Hemingway è uno degli scrittori che megliodescrive l’evoluzione psicologica dei suoi personaggi, secondo me

  49. SonoTuttaTua marzo 20, 2008 alle 10:55 am Reply

    Ecco, sono passata e mi sono fermata a rileggere Hemingway.

  50. WilliamDollace luglio 14, 2008 alle 1:53 pm Reply

    sono imperdonabilmente in difetto. mai letto nulla di hemingway (per ora)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: