“Mi accorgo di una sua carezza che mi asciuga. Dormo per qualche respiro.
Poi cerco i panni, abito lontano.
Resta, dice.
Se vuoi compagnia, sì, se no per me è meglio non ingombrare.
Voglio che mi ingombri le lenzuola, dice. Poi chiede se ho voglia di parlare un poco.
Un poco. Chiedo com’è che è sola.
E’ per lavoro.
Guadagni con la solitudine? No, cogli uomini, vado con gli uomini per soldi. Non in strada, vado agli appuntamenti.
Sto zitto, certo non mi sta presentando il conto.
Chiede se mi fa schifo. No.
Così lo sai adesso.
No, dico, io so adesso la tua intenzione di dirmelo e questa è più grande della notizia. Laila non ho niente di mio per pareggiare questo.
Non vuoi, dice.
E’ anche così dico.
Non importa, basta che non ti faccio schifo.
Restiamo stesi a metà di un abbraccio. Lei dice “Tienimi” e io la piglio anche con l’altro braccio e me la stendo sopra. E la stringo un poco: va bene un “tienimi” così? Sorride di sì dritto dentro un orecchio.
Così mi innamoro di te, dico. E’ una bugia, ma la dico lo stesso.
Gli uomini non si innamorano di una che fa il mestiere, dice. I clienti no, dico, ma uno scroccone di giardiniere, può succedere.”

(Erri De Luca – Tre cavalli)

Vorrei dedicare le parole di Erri De Luca ai giudici di ogni specie e razza. Non a quelli di professione, si intende. Ma a tutti gli esseri umani quando emettono sentenze e in particolare a coloro i quali non sanno esprimere pensiero che non sia giudizio, ai fanatici della forma impersonale, agli interpreti austeri di una verità, la loro, troppo lesta a divenire universale, a farsi profezia. Probabilmente, pensare che costoro possano astrarre da “Tre cavalli” un significato più alto significa peccare di idealismo, ma nulla impedisce di sognare… chissà che questo insignificante messaggio nella bottiglia non salvi davvero qualche “vita”.

Annunci

51 thoughts on “

  1. donivola febbraio 22, 2010 alle 11:28 pm Reply

    erri de luca…che scrive con l’anima e con ogni sua parola ci insegna qualcosa.
    ciao, donivola

  2. LaMisteriosa febbraio 23, 2010 alle 12:08 am Reply

    Ciao Angelo, grazie dell’invito. Ho letto questo post e sembra proprio fatto apposta x me, visto che mi trovo in una situazione simile. Nella speranza che questa persona "giudice" capisca che non è accusando le persone che possa risolvere certi problemi, auguro a tutti voi una buona strada qualunque essa sia.

  3. annarita59 febbraio 23, 2010 alle 10:11 pm Reply

    Bello il post e la "dedica" che fai!… Passerò spesso da te, spunti a parte….. Rita.

  4. CecilyCardew febbraio 26, 2010 alle 11:13 am Reply

    Ho visto che mi hai lasciato un messaggio in posta, ma non so come mai non riesco a leggerlo… boh.
    C.

  5. mirtilla318 febbraio 26, 2010 alle 12:24 pm Reply
  6. altamente febbraio 28, 2010 alle 9:38 pm Reply

    devo dire che Erri De Luca, scrive bene.

  7. SlytherinMaki marzo 2, 2010 alle 7:56 am Reply

    Ho letto tutti i post..belle parole davvero u_u

  8. cristinabove marzo 2, 2010 alle 9:00 am Reply

    significativo per chi già coltiva questi concetti e per chi sa quali sono i valori di un essere umano, al di là del pregiudizio.

  9. scrignutella marzo 2, 2010 alle 1:44 pm Reply

    Giudicare, forse, è una nostra comune tendenza. Ci caschiamo un po’ tutti. per rassicurarci, forse, e prendere le distanze da quella parte di noi stessi che preferiamo non vedere.
    Infatti giudichiamo anche quelli che giudicano (che sono sempre gli altri: mai noi, che siamo invece tolleranti e aperti:-)))
    Forse il primo passo da fare è quello di capire quanto gli altri somigliano a noi, e noi a loro: della stessa famiglia, fratelli in tutto.
    Per questo, più ci penso, più mi pare grande la frase evangelica "non giudicate se non volete essere giudicati": non perché c’è poi il tribunale di Dio, ma perché tutti, qui, ora, sulla terra, continuiamo a giudicarci fra di noi, e solo se smettessimo tutti di giudicare, potremmo non essere giudicati.
    Sono idealista anch’io:-)

    Molto bello questo tuo blog che invita a pensare.

  10. mirtilla318 marzo 3, 2010 alle 12:04 am Reply

  11. AliceDaZero marzo 3, 2010 alle 10:12 am Reply

    complimenti per il post !
    ….il resto che scrivi fa molto pensare e meditare, ciao!

  12. ladylabyrinth marzo 4, 2010 alle 1:19 pm Reply

    ottima citazione..

  13. 1sorriso marzo 6, 2010 alle 3:07 am Reply

    veramente molto intensa questa poesia

  14. pietroatzeni marzo 8, 2010 alle 7:47 pm Reply

    Qualcuno lo ha detto prima di me… chi è senza peccato scagli la prima pietra. Un abbraccio e buona serata. Pietro.

  15. mirtilla318 marzo 9, 2010 alle 10:21 pm Reply

  16. ledymania marzo 10, 2010 alle 3:47 pm Reply

    blog interessante 🙂

  17. uneclissidiluna marzo 10, 2010 alle 4:34 pm Reply

    E' uno dei blog dai pensieri più profondi che abbia mai visto..
    C'è tanto della tua anima qui, devi essere una bella persona.
    Scusa se non sono passata prima, mi avevi invitata da tanto ma leggo di rado i msg privati..perdonami!
    Spero di rileggerti presto!
    Un bacio!

  18. BlackGioia marzo 11, 2010 alle 10:49 am Reply

    Ciao…ho visto che mi hai lasciato un messaggio privato e sono passata. Molto grazioso il tuo blog. Nel leggere Tojstoi mi è venuto un colpo perchè studio letteratura russa XD
    Ciao ciao

  19. mirtilla318 marzo 11, 2010 alle 6:29 pm Reply

  20. sangervasio marzo 11, 2010 alle 11:12 pm Reply

    da te Angelo c'è sempre da imparare

  21. Rosemary3 marzo 14, 2010 alle 7:01 pm Reply

    Un saluto da
    Rosemary

  22. vivereunavita marzo 16, 2010 alle 3:20 pm Reply

    grazie per l'invito sono nuova di qua..Quello che posso dire è che gli uomini in questo ultimo secolo non fanno altro che peccare di idealismo ..mi dispiace per questo..felice pomeriggio

  23. Solpiccola marzo 19, 2010 alle 3:19 pm Reply

    Grazie per aver accettato l'invito.beh…possiamo determinare ciò che ê giusto? Poche persone sanno …a volte è meglio stare zitti…Un abbraccio

  24. Rainbow7 marzo 19, 2010 alle 3:35 pm Reply

    Bel post…"Prima di giudicare un uomo cammina per tre lune nelle sue scarpe"…Proverbio Indiano

  25. mirtilla318 marzo 21, 2010 alle 10:14 pm Reply

  26. blulu marzo 24, 2010 alle 10:02 am Reply

    " Non è il giorno a venire, è la notte a togliersi"

  27. doppiax marzo 24, 2010 alle 10:29 am Reply

    Esprimere giudizi sugli altri non è che una proiezione di se stessi.Se una persona  si sente a disagio con i comportamenti altrui, e si erge a giudice morale, in realtà ha qualcosa di irrisolto con se stesso.Sempre.

  28. Jikka marzo 25, 2010 alle 12:23 am Reply

    grazie dell'invito. Molto molto carino qui!

  29. MaryMyStyle marzo 25, 2010 alle 12:26 pm Reply

    ogni pensiero è giudizio e ogni giudizio è libero di essere espresso.certo, espresso, non imposto.questa è libertà.buona giornata 🙂M@ry

  30. mirtilla318 marzo 25, 2010 alle 2:59 pm Reply
  31. mirtilla318 marzo 25, 2010 alle 9:53 pm Reply

    Dolce notte…

  32. missNikita marzo 26, 2010 alle 7:40 am Reply

    Ma sai che io e l'arte siamo una cosa sola? Non riesco a vivere senza esser circondata dall'arte… Vedo che anche per te non ricopre un ruolo molto irrilevante.Ti leggerò con attenzione, grazie per esser passato da me…

  33. -Elbereth- marzo 26, 2010 alle 6:37 pm Reply

    La nostra è una società strana. Apparentemente aperta e moderna ma sempre pronta a giudicare, incasellare, etichettare. E' una cosa che non sopporto, soprattutto quando il giudizio si basa su pregiudizi e ignoranza.

  34. nikiya62 marzo 28, 2010 alle 9:21 pm Reply

    Ciao Angelo, non ti sento da un po'….. Ci stai abbandonando? Siamo da quasi due mesi senza tuoi post: io "rimango in attesa"…. Un abbraccio.

  35. mirtilla318 marzo 29, 2010 alle 6:16 am Reply

  36. ..dontevertellanybodyanything.... marzo 29, 2010 alle 8:38 pm Reply

    Ho letto questo libro qualche giorno fa. E' bello accorgersi che ognuno, tra le pagine, estrapola l'angolo di mondo che si accosta al proprio pensiero. A me è rimasto il sapore della terra, la bella sensazione dell'accoglienza dell'altro nella propria quotidianità, quella dolcezza e tranquillità del vivere di cui a volte dimentico l'esistenza. Un saluto.

  37. starofbethlehem marzo 30, 2010 alle 10:39 am Reply

    Grazie per essere passato a far visita al mio blog!!!! Molto interessante quello ke scrivi…ovviamente condivido….Buona giornata…^__^Chiara

  38. YoungVictorya marzo 30, 2010 alle 12:39 pm Reply

    sai cosa credo? che ci sono momenti nella vita in cui devi scegliere una direzione, per forza. e a volte questa scelta non è oculata, sebbene necessaria.e altre volte dopo aver scelto, ti rendi conto di esserti sbagliato, di aver fatto tutto troppo in fretta o comunque male.e li, non puoi tornare indietro, ciò che è accaduto resta li, fisso nei tuoi panni e nei tuoi ricordi, l’unica cosa da fare è cercare di modificare quella scelta avventata, anche se indispensabile.e tornare a volerti bene, anche nei panni che adesso ti stanno stretti.
    il resto…i giudizi, le critiche arriveranno comunque, l’essenziale è lavarli via con la pioggia battente.

    🙂

  39. giovanotta marzo 31, 2010 alle 11:32 am Reply

    Un saluto :)(a quando il nuovo post?)

  40. Lucy007k5 aprile 2, 2010 alle 8:32 am Reply

    Ciao Caro,ti Auguro una bella Festività….Una volta mio padre, riferendosi a persone dalla lingua biforcuta,  mi disse una frase famosa:" Guarda e passa non ti curar di loro"Sai…se tutti fossimo daccordo potremmo avvolgere nel niente tutte le brutture……e le faremmo svanire!  bè….. ciao carissimo

  41. wiwipedia77 aprile 2, 2010 alle 9:07 pm Reply

    dare giudizi non richiesti richiede un grande sforzo mentale e fisico, costante dedizione e un sacco di tempo.Beato chi ci riesce, io mi devo accontentare di vivere in pace.

  42. catyaMenichelli aprile 2, 2010 alle 11:43 pm Reply

    ero sono e sarò giudicata ma mai giudicherò chi mi giudica xchè non do importanza a queste pochezze….

  43. XanaS aprile 6, 2010 alle 11:09 am Reply

    capita poco spesso di leggere cose belle.

  44. mirtilla318 aprile 6, 2010 alle 9:25 pm Reply

  45. zulylabanana aprile 7, 2010 alle 2:02 pm Reply

    mi fai riflettere molto….che belle parole!

  46. dorianadevecchi aprile 28, 2010 alle 1:50 am Reply

    Leggendo in una notte particolarmente ispirata ricerco me in queste parole che apparentemente non mi appartengono. Grazie per lo spunto di riflessione.Quella notte le ore passavano lente come la sabbia di una clessidra. C'è una lacrima sulla mia guancia che mi asciuga con una carezza. Non respiro e non dormo. Il fiato è soffocato dalle umiliazioni, la quiete è sull'orlo di una crisi di nervi. Mi divido tra il credere ed il rigettare. Resta. Mi dice. Resta ad ascoltare questa canzone che parla di te. E' una nenia soave. Resta mi ripete. Tra queste braccia forti e violenti. Resta mi dice. Le parole si cancellano come scritte sulla sabbia del mare. Fuggo. Non sono mie le lenzuola che descrivi. Non voglio parlare perchè le parole sono solo un circolo di nani viziati che non mi conoscono. Vacue le parole come questo angolo di me lacerato e contuso. Non si guadagna nella solitudine. Una vergine si è concessa ad uno sporco ubriacone che le ha strappato l'orgoglio in una notte di fuoco. Resto zitta. Ascolto le anime passare che si cercano e si trovano. Che si guardano e non osservano. Che non si fermano su questo confine bagnato di odio e delusione. Spazzerò questo zerbino fino a farlo diventare un tappeto accogliente e caldo su cui sedersi a piedi nudi. Tienimi. Trattienimi. Tre buoni motivi per pazientare. Il tempo mi inganna. Scivolano i miei pensieri su queste parole stanche.

  47. ottobrenotte maggio 13, 2010 alle 11:07 am Reply

    Ciao, sei di quelli che collezionano commenti infiniti eh?! Tipo best seller, beato te! Però quello che hai scritto a commento del brano di Erri De Luca, che mi piace molto, è davvero bello e importante. Sono loro, i giudici, a causare l'immobilità del mondo, a distruggere le potenzialità del bello, della poesia e del mistero, delle sfide insite in ogni incontro tra esseri umani. Bello si, quello che dici in questo post e molto adatto al personaggio di cui parlo nel mio ultimo post. Incontro, tra pensieri

  48. Florian_Klose maggio 27, 2010 alle 8:13 pm Reply

    complimenti, hai un bellissimo blog che giustamente viene frequentato da molte persone.Tre Cavalli mi è stato donato da alcuni amici, prima di allora non avevo mai letto nulla di Erri De Luca e nemmeno lo conoscevo.Ho notato che ha uno stile unico, una grande capacità di sentire, senza essere mai banale.

  49. .Sveva.Marini. giugno 21, 2011 alle 4:24 pm Reply

    carino il blog credo sia molto educativo e poetico

  50. EMYCLORY novembre 22, 2011 alle 5:24 pm Reply

    io adoro Erri De Luca
    mi incuriosì molto quando ho sentito in tv la poesia che aveva dedicato ai piedi. ad un certo disse una frase:
    Quando ti viene voglia di dare un calcio a qualcuno chiediti se il bersaglio merita l’appoggio dei tuoi piedi
    Non sono queste le esatte parole ma il succo è quello.
    allorapensai è davvero un genio, ha proprio ragione!
    Adoro Erri è molto profondo e spirituale.
    qualcuno disse una volta: "I poeti respirano con l’anima non con i polmoni!" ed è proprio vero e lui usa l’anima anche nelle sue parole.
     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: